Gran Tour in Irpinia

  • Comune di Cassano Irpino
    Cassano Irpino
    capofila
  • Comune di Calabritto
    Calabritto
  • Comune di Bagnoli Irpino
    Bagnoli Irpino
  • Comune di Montemarano
    Montemarano
  • Comune di Salza Irpina
    Salza Irpina
  • Comune di San Mango Sul Calore
    San Mango
    sul Calore

Cosa Visitare

 

L'antico castrum cassani

Il fulcro del borgo medievale è rappresentato dal Castello-Palazzo Baronale, edificato con tutta probabilità in epoca longobarda e successivamente modificato dai Normanni. Nel 1445, il Re Alfonso d'Aragona vendette i feudi di Montella, Bagnoli Irpino e Cassano Irpino a Garcia I Cavaniglia e da questo momento il castello venne trasformato in residenza gentilizia e prese il nome di Palazzo Baronale, subendo varie modifiche nel tempo. Dell'originario fortilizio, che si sviluppava attorno ad una torre di guardia, sono rimasti i resti di un torrione e della cinta muraria. Una rampa e un portone in pietra locale portano ad una piccola corte dove si trovano gli ingressi alla parte interna del palazzo. All'ingresso del borgo si trova, invece, la Chiesa di Santa Maria delle Grazie, vero gioiello d'arte risalente al XIV secolo. L'edificio conserva splendidi affreschi quattrocenteschi e un trittico di stile rinascimentale, oltreché una Scala Santa percorrendo la quale si può ottenere l'indulgenza. La Chiesa Madre del comune è invece dedicata a San Bartolomeo Apostolo. Fu costruita nel 1557, a seguito di una drammatica pestilenza, per poi essere restaurata completamente nel XVIII secolo. Notevole è la torre campanaria e la facciata con lo splendido portale in stile tardo-barocco sul quale spicca il busto di San Bartolomeo Apostolo. All'interno dell'edificio, costituito da una sola navata, sono custodite diverse opere d'arte, tra cui il reliquiario del Santo e alcune sculture lignee di Jacopo Colombo. La cripta è riccamente decorata con stucchi del XVIII secolo. Altri edifici di culto presenti a Cassano Irpino sono la Chiesa di San Rocco, caratterizzata dalla linee sobrie della facciata e la Chiesa di Santa Maria la Longa, situata al di fuori dell'abitato. Incastonate nelle mura del centro storico sono visibili, inoltre, i resti di alcune edicole funerarie di epoca romana. Meritano una visita, infine, le sorgenti di Cassano Irpino, alcune delle quali coperte per garantire la qualità dell'acqua, accessibili al pubblico su richiesta.


Questo sito utilizza i cookie: cliccando su OK o proseguendo nella navigazione si acconsente all'utilizzo dei cookie.